BenesserePelle.it

Iscriviti Subito

Il magazine

indietro

Questione di pelle

29 luglio 2009 — Sai qual è il tuo tipo di pelle? Si possono distinguere sei diverse tipologie. E la tua qual è? Scoprilo subito.

Questione di pelle

Le peculiarità di ogni pelle dipendono principalmente da cause interne, non direttamente connesse con l’ambiente esterno, anche se ciò può però influire.

La pelle normale
Il colore è omogeneo, visibilmente fresco, non vi sono rughe, la pelle è quindi liscia, luminosa e soda. I pori sono ristretti e solo a volte compaiono dei bruffoli. L’elasticità della pelle e l’idratazione sono equilibrate. Le guance rosate non presentano capillari dilatati. Le ghiandole sebacee e sudoripare lavorano correttamente, il film lipidico - proteico e l’idratazione sono in perfetta armonia, così che la pelle è elastica e flessibile.

La pelle secca
La definizione di pelle secca è molto individuale:alcune persone lamentano costantemente questo disturbo altre solo in presenza di alcune condizioni ambientali. La pelle secca si presenta tipicamente con una desquamazione furfuracea che in alcuni casi estremi evolve verso la xerosi con ragadi. La cute secca è molto facilmente aggredibile e si può rendere responsabile di sensibilizzazione e dermatite da contatto allergica. Possono  incidere: la dieta alimentare, lo stress, il ritmo di vita, l’assunzione di farmaci e l’equilibrio ormonale, non da ultimo l’igiene e il contatto frequente con sostanze aggressive.

La pelle grassa
Si presenta ad occhio nudo unta e lucida e compare per lo più sul naso l’effetto a “buccia di arancia”. I pori sono molto dilatati e si occludono facilmente per le impurità, così il sebo ristagna, creando brufoli e comedoni. Con il tempo il sebo può diventare ceroso, così da bloccare gli sbocchi ghiandolari.L’acne può essere una conseguenza. Su questo tessuto epiteliale le rughe compaiono più tardi, rispetto ad altri tipi di pelle. I fattori causa dell’epidermide grassa sono di tipo ereditario, ma incidono anche lo stress e l’inquinamento.

La pelle mista
Si caratterizza per aree tendenzialmente sebacee   come il naso, la fronte e il mento e parti secche e/o normali, come le guance, il contorno occhi e la gola.

Le pelle sensibile
La pelle è molto sottile, i capillari si dilatano, ci sono arrossamenti su guance, naso e la parte inferiore della fronte. Non mancano sporadici gonfiori e bruciori. Su questa cute si può formare anche la couperose, ovvero la dilatazione dei capillari per lo più sulle guance.

Ogni tipo di cute va dunque trattata nel modo corretto, secondo le proprie caratteristiche, per limitarne le criticità e valorizzarne i punti di forza.

 

I vostri commenti

Lascia un tuo commento
21 ottobre 2009 — Esistono prodotti in farmacia in particolare quelli per pelli xerotiche e particolarmente secche dotate di formulazioni tale da richiamare acqua quindi con un potere idratante molto spiccato. Le consiglio di consigliarsi con un farmacista o meglio ancora fare una visita dermatologica al fine di valutare il grado di xerosi della sua pelle e quindi il prodotto migliore Cordiali saluti

vitt71

ha scritto
27 settembre 2009 — Ciao Pellebenessere! Da anni combatto con una pelle estremamente disidratata che devo tenere continuamente sotto controllo per evitare screpolature ed arrossamenti. Negli ultimi anni, dietro consiglio di un mio amico, ho iniziato ad utilizzare la crema di glicerina (tipo quella per le mani) dopo ogni doccia. Mi trovo abbastanza bene, ma non è proprio la soluzione più comoda. Ci sono alternative?
Lascia un tuo commento