BenesserePelle.it

Iscriviti Subito

Il magazine

indietro

La dermatite delle casalinghe

20 agosto 2009 — Non c’è che dire, più che regine della casa, le donne sono ancora una volta le cenerentole del focolare: oltre a farsi carico delle incombenze famigliari, si ritrovano anche a dover risolvere piccoli problemi della pelle, legati alle loro tipiche mansioni di casalinghe.

La dermatite delle casalinghe

L’eczema delle casalinghe colpisce le donne, proprio nel loro regno per eccellenza: la casa! Questo tipo di dermatite è una tra le più diffuse patologie della cute. E' provocata da sostanze irritanti, o è causa di un processo cumulativo di sensibilizzazione allergica.

In casa, si sa, ci sono mille insidie, tra le sostanze potenzialmente aggressive ci sono le patine per lucidare mobili e scarpe, detergenti per stoviglie e pavimenti, saponi, alcool, ammoniaca, ma anche la semplice acqua, il cui contatto frequente, a temperature elevate o molto fredde, può danneggiare la pelle.

La sintomatologia peggiora infatti sui soggetti che praticano manualmente lavaggi frequenti di piatti e indumenti. Lo strato epiteliale protettivo delle mani ne risente e così la pelle si fa sempre più delicata ed esposta all’attacco degli agenti esterni. In un sesto dei casi l’eczema compare o peggiora nelle donne entro un anno dal matrimonio, per un quarto dopo la nascita del primo figlio.

Questa dermatite non colpisce solo le casalinghe, ma anche tutti quei professionisti che praticano lavori “umidi”: baristi, parrucchieri, odontotecnici, cuochi, ecc. Avere le mani ogni giorno bagnate, facilita la penetrazione delle sostanze irritanti la pelle.

L’accumulo di questi agenti aggressivi, dopo esposizioni ripetute , favorisce l’insorgere del problema. Si accentua così nelle mani una particolare secchezza, compaiono fessurazioni, desquamazioni, la pelle si assottiglia .

Per evitare lo stadio cronico della malattia è necessario proteggere sempre le mani con dei guanti e creme barriera, oltre ad evitare i contatti diretti con gli agenti irritanti.

I vostri commenti

Lascia un tuo commento
21 ottobre 2009 — A volte sono sufficienti semplici regole come usare sempre e ripetutamente nel corso della giornata una crema idratante, proteggersi con guanti in caso di contatto ripetuto e prolungato con acqua e detergenti aggressivi per salvaguardare le nostre mani

adelaide

ha scritto
31 agosto 2009 — credo che un po' tutti, soprattutto le donne che fanno le faccende di casa soffrono di questo problema alle mani. Io spesso indosso dei guanti e uso una crema alla glicerina per mantenere la pelle molto morbida. Ma chi ne soffre in maniera più severa suggerisco di farsi visitare dal dermatologo perchè vi darà senz'altro una semplice soluzione per evitare le fastidiose mani screpolate e i disturbi collegati.
Lascia un tuo commento